Dorella e il suo desiderio di aiutare i bambini, oggi e domani

Qui l’intervista ad Arianna Landolini, referente lasciti di ActionAid.

Quanto conta per ActionAid la raccolta fondi in lasciti solidali?

“…tanto, detto in una parola. Grazie ai lasciti testamentari, ActionAid può studiare, attivare e portare avanti progetti a lungo termine, capaci di garantire un impatto ampio e duraturo sulle comunità nel mondo. Sono progetti che prendono vita a partire proprio dalle necessità e dai bisogni delle popolazioni più emarginate e che si modellano nel tempo sulla base del cambiamento delle esigenze di queste ultime. Il nostro obiettivo è rendere indipendenti le comunità in difficoltà nel mondo e, grazie alle donazioni che riceviamo attraverso i lasciti, possiamo permetterci di mantenere vivo nel tempo questo obiettivo, fino a renderlo un vero e grande traguardo”.

Sappiamo che ogni lascito è una storia a sé. Ne ricordi una in particolare?

“Tra le più belle c’è sicuramente la storia di Dorella, una nostra sostenitrice di 56 anni, molto determinata, che ha fatto testamento e deciso di destinare una parte dei suoi beni ad ActionAid. Ricordo la prima telefonata, in cui ha condiviso con me il suo desiderio: “I bambini di oggi sono il nostro mondo di domani e io vorrei fare qualcosa per la loro istruzione, insieme a voi!” – mi raccontò. Da quel momento è iniziata una comunicazione sempre più stretta tra me e lei, che continua tuttora, e che ci ha portate ad esprimere con le parole migliori il suo sogno all’interno delle sue volontà: garantire ai bambini delle comunità più emarginate dell’Africa il diritto a un’istruzione di qualità, in strutture scolastiche sicure e adeguate”.

Cosa successe esattamente?

“Dorella all’inizio era titubante. I timori principali erano il mettere a rischio l’eredità destinata alle sue due figlie e ai suoi cari, e se la onlus che aveva scelto gestisse il suo denaro in modo efficace e utile al prossimo. Con la trasparenza che contraddistingue la nostra organizzazione e il nostro operato, ho spiegato a Dorella quanto un gesto semplice come quello del lascito abbia un impatto radicale sulle condizioni di vita delle persone in difficoltà nel mondo, perché permette ad ActionAid di intervenire con progetti mirati, a lungo termine e capaci di rendere indipendenti nel tempo le comunità beneficiarie. Inoltre, condividendo con lei la nostra Guida al testamento e le storie di persone che, prima di lei, avevano già fatto questo gesto, l’ho tranquillizzata sul fatto che questa scelta non avrebbe mai leso i diritti dei suoi cari, anzi, avrebbe trasmesso loro la bellezza e l’importanza dei suoi valori, anche quando lei sarebbe venuta a mancare. Con Dorella ora c’è un rapporto di fiducia, di stima, che ci fa guardare nella stessa direzione: quella dell’aiuto al prossimo non solo oggi, ma soprattutto domani”.

A quali progetti sono destinati i soldi delle donazioni?

“Le donazioni che arrivano dai lasciti testamentari ci permettono di creare e portare avanti nel tempo progetti capaci di garantire i diritti fondamentali a uomini, donne e bambini. Sono progetti mirati ad assicurare il diritto al cibo, soprattutto per i più piccoli, la difesa delle donne da violenze e soprusi, la promozione del diritto a un’istruzione di qualità, e l’aiuto e il soccorso delle popolazioni nelle situazioni di emergenza o guerre”.

GUIDA AI LASCITI

Voglio lasciare al mondo il futuro che ho sempre sognato

Tutte le informazioni utili per fare un lascito solidale