Kuiana. Io e mio figlio stiamo bene. La solidarietà dà la vita

“Mi chiamo Kuiana Harara, ho 38 anni ed ho partorito 7 volte. Due bambini sono nati morti, altri 2 li ho persi dopo la nascita ed ora mi rimangono 3 figli di 9 anni, 6 anni e il più piccolo, Getayawikal Geletu, di 5 mesi. Allattavo Geletu quando a un certo punto il mio piccolo ha cominciato a star male, rigurgitava tutto il latte e perdeva peso. Per questo sono venuta al Centro di Nutrizione Terapeutica di Save the Children, percorrendo 9 chilometri a piedi dal villaggio con il mio bimbo in braccio. Nel Centro l’hanno curato dalla malnutrizione ed ora Geletu sta meglio, per fortuna è fuori pericolo di vita. Sono qui da sei giorni e potrò restare con lui finché non sarà guarito”. Per molti bambini la possibilità di crescere sani, imparare, giocare, essere protetti dipende da semplici gesti come la somministrazione di un vaccino, di latte o cibo terapeutici, l’accesso all’acqua pulita o l’opportunità di andare a scuola. Un gesto semplice come un dono nel testamento può garantire loro tutto questo. Ogni lascito, grande o piccolo che sia, darà speranza ai bimbi più vulnerabili, senza ledere i diritti dei propri cari. Ricordando Save the Children nel proprio testamento o in una polizza vita si può garantire un sostegno a lungo termine ai nostri progetti per l’educazione, la salute e la protezione dei bambini, anche in situazioni di emergenza. Per esempio, con 1.877 euro possiamo rifornire un ospedale in Liberia delle medicine essenziali per un mese e curare decine di bambini che, grazie ad un gesto semplice e generoso come un lascito, potranno crescere sani e avere un futuro: quello che vorrai lasciare tu.

GUIDA AI LASCITI

Voglio lasciare al mondo il futuro che ho sempre sognato

Tutte le informazioni utili per fare un lascito solidale