PRIMI (E ULTIMI) IN SOLIDARIETÀ

 

Si afferma sempre più in Europa la scelta di fare testamento e cresce la quota dei lasciti solidali. In occasione della terza Giornata Internazionale del Lascito solidale (13 settembre), il Comitato Testamento Solidale ha messo a confronto l’Italia con quanto accade nel resto d’Europa. Oggi sono l’8% gli italiani che hanno fatto testamento. Dietro di noi altri grandi Paesi mediterranei come Spagna (7%) e Francia (5%), ma davanti, in alcuni casi di molto, ci sono i Paesi del Nord Europa, dove è più consueto redigere un testamento per regolare la successione dei beni. Il primato spetta al Regno Unito con una quota del 48%; seguono Olanda (32%), Germania (28%), Belgio (25%) e Scandinavia (20%).

 

In parallelo, aumentano ovunque i cittadini europei che inseriscono nel testamento una donazione a favore di buona causa. In Italia quasi 9 milioni di over 55 dichiarano di conoscere e di riflettere sull’opportunità di compiere un lascito solidale e il numero di lasciti è cresciuto del 10% in 10 anni. In Germania, per una persona su dieci over 60 il lascito è un’opzione concreta, mentre sono propensi oltre il 30% dei tedeschi che non hanno figli. Ma il primato dei lasciti solidali va – di nuovo – al Regno Unito: grazie anche alla spinta delle campagne informative del Comitato inglese ‘Remember a charity’, in 15 anni il loro numero è balzato da 68.000 a 104.000, e nel 2013 il 6% dei testamenti aperti ha visto destinare una quota delle eredità a un’organizzazione umanitaria.

 

In Italia sono sempre di più le persone comuni che donano parte del patrimonio in favore di cause benefiche. In oltre il 50% dei casi, secondo i notai italiani, il lascito è sotto i 20mila euro, il 25% va da 20mila a 50mila, il 18,8% da 50mila a 100mila e solo l’8,5% dei lasciti supera i 100mila euro. Al tempo stesso, comunque, l’Italia è uno dei Paesi che meglio tutelano i diritti e il futuro dei propri cari: la possibilità di compiere un lascito solidale non lede i diritti dei familiari, ben garantiti dalla previsione nel nostro ordinamento giuridico della quota legittima che stabilisce, a seconda della composizione del nucleo familiare, la parte spettante a ciascun erede.

Ti potrebbero interessare anche:

 

GUIDA AI LASCITI

Voglio lasciare al mondo il futuro che ho sempre sognato

Tutte le informazioni utili per fare un lascito solidale