Paolo Anselmi: “Gli italiani non pensano solo al proprio orticello”

In occasione dell’evento “Testamento Solidale. Quando i progetti non hanno età“, abbiamo parlato con Paolo Anselmi, vice Presidente di GfK Eurisko. Ecco le sue parole:

Come è cambiato il rapporto degli italiani con la donazione?

“Abbiamo attraversato un periodo difficile che è coinciso con gli anni della crisi economica in cui il numero dei donatori è progressivamente calato come effetto delle difficoltà e dei disagi a cui alcuni italiani sono andati incontro. Nel 2018 abbiamo assistito invece a un’inversione di tendenza, dal 18% al 19%: più di mezzo milione di persone sono tornate a donare. Sui lasciti testamentari continua a crescere la percentuale di chi sa che cos’è un lascito: siamo ormai al 58%. Questo conferma che il tema dell’informazione è decisivo. In termini di orientamento personale siamo stabili, vicino al 5%, con persone quindi che hanno fatto o sono decise a fare un testamento solidale; c’è quindi un ampio spazio di crescita, bisogna informare e motivare. Bisogna spiegare che il lascito è l’opportunità di fare qualcosa che va oltre la nostra piccola esistenza e lasciare qualcosa al mondo che verrà dopo di noi”.

Quanto contano i valori che si coltivano all’interno della propria famiglia?

“Questo è un punto su cui insisto spesso. Gli italiani non pensano solo al proprio orticello, chiusi nella loro realtà. In qualche caso succede, ma è anche vero che ciascuno di noi all’interno della propria famiglia fa esperienza di altruismo, di solidarietà, di attenzione reciproca. Si tratta quindi di “portare fuori” questo atteggiamento, farlo vivere in un orizzonte più ampio. Nella famiglia c’è molta gratuità: ciò va sempre più portato nel contento sociale”.

In poche parole, cosa vuol dire donare per gli italiani?

“Donare è inserire nel proprio orizzonte di vita, nel proprio sistema di valori, qualcosa che va oltre il proprio mondo. Alzare lo sguardo, individuare delle buone cause che meritano di essere sostenute e spendersi per queste”.

GUIDA AI LASCITI

Voglio lasciare al mondo il futuro che ho sempre sognato

Tutte le informazioni utili per fare un lascito solidale