Paola Tronu: “Quando doniamo qualcosa, stiamo offrendo la nostra identità”

Siamo con la Prof.ssa Paola Tronu, al termine dell’evento “Testamento Solidale. Quando i progetti non hanno età“, per tirare le somme sul dibattito e soffermarci sul tema del dono. Ecco le parole della sociologa:

Parliamo del tema del dono e di come si sia sviluppato nel tempo partendo da un dato molto importante: circa 10 milioni di italiani svolgono un’attività di volontariato. Ci può dire come proseguirà questo percorso?

“È sicuramente un dato che ci rincuora perché, nonostante la crisi economica, un’ampia fetta della popolazione ha continuato a donare dimostrando come il volontariato non rappresenti solo una prerogativa di chi ha un bel lavoro o una situazione economica agiata. Il fatto che così tanti italiani offrano una parte di loro stessi attraverso le donazioni ci fa capire che il volontariato è sentito quasi come una necessità soprattutto da parte dei donatori, per contribuire all’avanzamento e della società rimettendo in circolo, in base alle proprie possibilità, energie, capacità, tempo e risorse economiche. Un circolo virtuoso fondato su uno scambio etico in grado di rafforzare la società”.

Durante il dibattito lei ha affermato che donare una parte di sé è una vera e propria concessione all’altro poiché spesso non sappiamo chi ne beneficerà, come nel caso delle donazioni di sangue

“Questa è la cosa più bella: quando doniamo qualcosa, anche la cosa più piccola, stiamo offrendo la nostra identità, arricchendola attraverso lo scambio con l’altro”.

Chiudiamo parlando di quei soggetti che, purtroppo, non sono sensibili a questi temi: come può intervenire la sociologia per capire quali sono i motivi che si celano dietro a questo rifiuto?

“È importante agire in diversi modi: partendo dalla comunicazione e dall’educazione, sia all’interno delle famiglie che a scuola al fine di creare atteggiamenti pro sociali. Una società egoistica fondata su individui che pensano solo ai propri bisogni sarebbe disfunzionale. Piccoli atti d’altruismo, al contrario, possono solo portare benefici”.

GUIDA AI LASCITI

Voglio lasciare al mondo il futuro che ho sempre sognato

Tutte le informazioni utili per fare un lascito solidale