LA VOLONTÀ DI STEFANO

 

 

Stefano non c’è più, a causa di una grave forma di leucemia. Gli ultimi mesi li aveva vissuti all’ospedale San Martino di Genova, amorevolmente assistito dalla compagna Michela, usufruendo delle cure dei medici e della vicinanza delle persone dell’Associazione Italiana contro le Leucemie (AIL). E solo qualche giorno prima di andarsene, aveva consegnato a Michela il proprio testamento olografo chiedendole di custodirlo e aprirlo al momento opportuno.

 

Quattro semplici disposizioni: 150 mila euro per l’AIL, 50 mila euro per una nipote, la sua prediletta, 10.000 per la compagna Michela e il restante, in parti uguali, a fratelli e sorelle. I quattro fratelli di Stefano, solo qualche giorno prima della telefonata con cui Michela li aveva avvertiti delle sue ultime volontà, avevano provveduto a ritirare dal conto bancario, come legittimi eredi, tutti i suoi averi. E dicono di non saper nulla del testamento.

 

Ma Michela non molla. Ci sono di mezzo studi legali, istituti bancari, ma quel che conta davvero è la volontà di una persona, la scelta di un uomo che prima di morire ha voluto lasciare un segno, un modo di dire grazie a chi gli è stato vicino.

 

Passa più di un anno, e alla fine le cose vanno a posto. I parenti rinunciano alla quota che avevano prelevato permettendo che arrivi interamente nelle casse dell’AIL. Il personale dell’Associazione e delle strutture ospedaliere e di assistenza, i ricercatori ma soprattutto i pazienti ematologici ringraziano Stefano. E Michela, per la sua ostinazione. Capita ancora che il telefono squilli e dall’altra parte ci sia la sua voce; è ancora un po’ tremante per il pianto ma, a differenza della prima volta, è finalmente serena e felice di aver realizzato l’ultimo desiderio del suo compagno.

La storia raccontata è reale, i nomi dei due protagonisti, Stefano e Michela, sono di fantasia.

Ti potrebbero interessare anche:

GUIDA AI LASCITI

Voglio lasciare al mondo il futuro che ho sempre sognato

Tutte le informazioni utili per fare un lascito solidale