LA SOLIDARIETÀ VA IN PENSIONE?

 

 

Quali sono le parole giuste per definire l’immagine ideale dei nonni? Di sicuro: buoni, generosi e attenti alle esigenze del prossimo. E i nonni di oggi, sono diversi? Come stanno cambiando?

 

Dinamici, digitali e ricchi di interessi, dimostrano, giorno dopo giorno, di avere uno sprint in più, anche in tema della solidarietà. Dimentichiamo l’immagine del signore anziano seduto su una panchina. Oggi, i nostri nonni sono sempre più 2.0: connessi e interconnessi, dinamici e viaggiatori, usano Facebook e il web per rimanere in contatto con amici e parenti, per temersi informati leggendo le notizie online, per scoprire cosa è e come si fa un testamento solidale.

 

Infatti, gli over 65 non dimenticano di aiutare i più bisognosi e, in numero sempre maggiore, prendono in considerazione l’idea di inserire un lascito solidale destinato a cause benefiche nelle proprie ultime volontà. Un gesto ammirevole, anche perché in questo modo i nuovi anziani diventano tra i pionieri di un cambiamento culturale che evidenzia quanto la solidarietà non solo ‘non va in pensione’ ma anzi, si muove alla perfezione anche sul web!

Ti potrebbero interessare anche:

 

GUIDA AI LASCITI

Voglio lasciare al mondo il futuro che ho sempre sognato

Tutte le informazioni utili per fare un lascito solidale