La nascita della Casa Corrao

Un giorno una signora fece testamento e dispose che una certa somma venisse devoluta alla Lega del Filo d’Oro, affinché l’Associazione ne potesse disporre per le proprie finalità istituzionali. La signora chiese che il proprio lascito venisse legato al ricordo del padre defunto.

Oggi il nome di Angelo Corrao figura su una targa posta nella foresteria di Osimo, che proprio quel gesto speciale ha contribuito a costruire, la quale accoglie le famiglie degli ospiti e permette loro di stare accanto ai propri cari durante i periodi di trattamenti riabilitativi presso le strutture della Lega della Filo d’Oro.

Grazie alla foresteria, le famiglie, ospitate in alloggi strutturati come piccoli appartamenti, possono restare accanto ai figli, spesso piccoli perché la presenza della famiglia è un elemento importante nel percorso riabilitativo della persona. Proprio per questo la foresteria, dove si trovano anche le aule dei laboratori per la riabilitazione, si rivela strategica anche ai fini delle attività rivolte agli utenti.

GUIDA AI LASCITI

Voglio lasciare al mondo il futuro che ho sempre sognato

Tutte le informazioni utili per fare un lascito solidale