Dall’8 al 10 novembre, nell’ambito del 50° Congresso Nazionale del Notariato, in mostra nello spazio aperto al pubblico “Italiani Brava Gente. Storie di solidarietà tra passato e presente”: un’esposizione che racconta i testamenti di personaggi storici e i lasciti di persone comuni che hanno aiutato a costruire o mantenere in vita idee e luoghi.

Se è vero che del tema del testamento e della fine della propria vita, stando ai numeri, gli italiani non vogliono sentir parlare, secondo una recente indagine GFK Eurisko-Testamento Solidale per un milione e mezzo di persone over 55 inserire lascito nelle ultime volontà è una realtà concreta e una percentuale destinata ad aumentare.

In media, ogni anno, presso i notai, vengono depositati e registrati quasi 100 mila testamenti, di cui quasi 9 mila contengono anche lasciti solidali. Questa scelta di generosità negli ultimi 10 anni è cresciuta del 10% tra gli italiani. Nel 2012 infatti i testamenti ammontavano a 96.247, cifra che segna un significativo +7% sugli 89.907 del 2011.

Il 13 settembre si celebra, per il terzo anno, la Giornata Internazionale del Lascito Solidale. Il Comitato Testamento Solidale, con il patrocinio e la collaborazione del Consiglio Nazionale del Notariato, rinnova il messaggio della campagna di sensibilizzazione e informazione nata per ricordare a tutti che con un lascito solidale si può contribuire concretamente in favore di cause sociali.

Le vie della solidarietà sono infinite: dalle liti tra i familiari dell’attore Robin Williams – arrivate in un’aula di tribunale a San Francisco – si scopre che l’attore ha deciso di destinare in beneficenza i propri diritti d’immagine, considerandoli come un bene materiale insieme alle proprietà immobiliari e al patrimonio in denaro.

GUIDA AI LASCITI

Voglio lasciare al mondo il futuro che ho sempre sognato

Tutte le informazioni utili per fare un lascito solidale