Andrea Farinet: “Le famiglie italiane sono le più generose in Europa”

In occasione dell’evento “Testamento Solidale. Quando i progetti non hanno età” il presidente di Fondazione Pubblicità Progresso Andrea Farinet ha detto la sua sull’evoluzione della comunicazione sociale in Italia. Ecco le sue parole nella nostra intervista:

Presidente, a che punto è la comunicazione sociale in Italia? Come prosegue questo percorso?

“Siamo arrivati a un punto molto interessante. Da parte della società c’è una richiesta molto forte che si rivolge a tutte le organizzazioni – pubbliche e private, istituzioni e imprese – di una maggiore sensibilità sociale che però deve essere fuori dagli stereotipi. CSR, bilancio sociale, sostenibilità: a volte rischiano di essere parole un po’ vuote. Quindi serve qualcosa di concreto e nella concretezza le famiglie italiane sono le più generose a livello europeo. Nel corso del 2018 sono stati donati in filantropia 7 miliardi e mezzo di euro. Il testamento solidale è una forma nobile e purissima di sostenibilità sociale: se etica significa occuparsi degli altri, sostenibilità vuol dire occuparsi di quelli che verranno”.

Quanto è cambiato negli ultimi anni il modo di fare comunicazione sociale? C’è un lessico nuovo, una grammatica nuova che trova spazio anche sui social network?

“La vita media si è allungata, gli italiani sono un popolo tra i più longevi a livello internazionale. Le persone di una certa età sono ancora molto “televisive” quindi abbiamo bisogno di advertising tradizionale. Altre volte invece sono i giovani, in qualità di figli o nipoti, a sensibilizzare le persone più anziane. In questo senso, come Fondazione Pubblicità Progresso stiamo sviluppando una nuova piattaforma, sia comunicativa sia tematica, dove verrà dato ampio spazio proprio all’attività digital e social”.

Quali sono le prossime sfide della comunicazione sociale e di Pubblicità Progresso?

“Il punto di partenza sono i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 (Sustainable Development Goals, SDGs): sono comuni e certificati, l’Italia può fare ancora molto. Per noi significa canalizzare metriche precise, prima, durante e dopo le nostre campagne. La grande sfida della comunicazione sociale è passare sempre più dalla sensibilità all’atteggiamento e dall’atteggiamento al comportamento”.

GUIDA AI LASCITI

Voglio lasciare al mondo il futuro che ho sempre sognato

Tutte le informazioni utili per fare un lascito solidale